logo

Odescalchi, una condanna per favoreggiamento

Pena sospesa al fratello di uno dei componenti del gruppo che partecipò al delitto di Chiasso – Secondo il giudice aiutò il parente a nascondersi dagli inquirenti

Maffi
 
11
luglio
2018
17:35

BELLINZONA – È stato condannato il fratello di uno dei componenti del gruppo del delitto di via Odescalchi a Chiasso l'8 ottobre 2015. All'uomo il presidente della Pretura penale Marco Kraushaar ha inflitto poco fa una pena pecuniaria sospesa di 70 aliquote giornaliere da 80 franchi ciascuna per il reato di favoreggiamento (vedi suggeriti). Secondo il giudice l'imputato, cittadino svizzero di origini straniere, fornì al parente il proprio telefono cellulare e mise a disposizione l'appartamento della compagna dove il malvivente si rifugiò in fuga dagli inquirenti. Confermato quindi il decreto d'accusa della procuratrice pubblica Pamela Pedretti, mentre la difesa (rappresentata dall'avvocatessa Maria Galliani e dalla MLaw Valentina Faggi) si era battuta per il proscioglimento. Molto probabile, a questo punto, il ricorso alla Corte di appello e di revisione penale di Locarno.

I dettagli sul CdT in edicola domani, a pagina 11.

Articoli suggeriti

Delitto Odescalchi, alla sbarra per favoreggiamento

A processo a Bellinzona il fratello di uno dei cinque condannati per il delitto di Chiasso dell'ottobre 2015 - Avrebbe aiutato il congiunto a nascondersi

Edizione del 19 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top