logo

La tassa anti-parassiti può costare cara a Minsk

OCCHI SULL'EST/BIELORUSSIA In gioco ci sono l'immagine internazionale del Paese e, ancora peggio, il rischio della reintroduzione delle sanzioni dell'UE, che oggi sono più che una minaccia

Keystone
Manifestazione a Minsk.
 
12
aprile
2017
06:00
Andrea Colandrea

di ANDREA COLANDREA - Numerosi movimenti di piazza nell'Est europeo, negli ultimi anni e mesi, hanno richiamato all'attenzione dei media internazionali l'annosa questione del rispetto dei diritti civili, della libertà di espressione e della convivenza democratica dopo lo sfaldamento dei regimi comunisti quasi un trentennio fa. È accaduto prima in Moldavia, già nel settembre del 2015, quando un fiume di persone, con centinaia di tende, ha occupato il centro cittadino della capitale Chisinau per mesi, chiedendo le dimissioni del Governo filo-occidentale ritenuto corrotto ed inefficiente. Fino a mezzo milione di persone ha poi manifestato a più riprese nelle strade della Romania contro l'ormai famigerato decreto salva-corrotti del governo socialdemocratico di Sorin Grindeanu (ottenendone il ritiro). È stata la protesta più estesa in tutto il Paese dopo la caduta del regime di Ceausescu nel dicembre 1989. Migliaia di altri cittadini indignati e pieni di risentimento, lo scorso 26 marzo, sono scesi in piazza a Mosca e in novanta altre città della Russia, contro lo strapotere di Putin e il bavaglio messo dal numero uno del Cremlino alla stampa, dopo che è stato incarcerato il blogger e oppositore Alexei Navalny (nel frattempo liberato dopo quindici giorni di detenzione). Certo, come da copione, non sono mancati gli scontri e gli arresti trasmessi in mondovisione, puntualmente commentati sui social media da milioni di utenti russi e non. Stesso scenario a Minsk, ventiquattro ore prima, durante la commemorazione del Giorno della libertà. 

VERSIONE INTEGRALE SULL'EDIZIONE CARTACEA DEL CORRIERE IN EDICOLA OGGI

Prossimi Articoli

Trump-Nato: è scompiglio

IL COMMENTO DI GERARDO MORINA

Passaporto: documento di viaggio?

IL COMMENTO DI TITO TETTAMANTI

Meno aiuti, più spazi di mercato

IL COMMENTO DI CARLO LOTTIERI

Edizione del 17 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top