logo

Bimbi di Chernobyl, le vacanze sono iniziate

OCCHI SULL'EST - Ferie in diversi paesi del Sud Europa (anche in Ticino) per le scolaresche della regione bielorussa di Gomel

 
22
maggio
2017
19:07
Andrea Colandrea

GOMEL (BIELORUSSIA)/ARCO (TRENTO) - Dalla Germania all'Austria, dalla Svizzera - Ticino incluso - all'Italia. A trent'anni dall'incidente nucleare più grave della storia, quello di Prypiat, in Ucraina, i bambini dell'area di Chernobyl continuano la tradizione consolidata delle vacanze all'estero.

A partire da questa primavera, diversi paesi occidentali incluso il nostro, hanno iniziato ad ospitare le scolaresche provenienti dall'area più contaminata, in gran parte situata in territorio bielorusso (il confine, dall'impianto - oggi interamente coperto da un gigantesco involucro protettivo - si trova a soli 16 chilometri di distanza).

La formula è semplice, ci spiega Olga Skrebneskaia di Minsk, che in questi giorni, in collaborazione con diversi insegnanti e assistenti sociali, in veste di interprete, ha accompagnato un gruppo di scolari di Gomel (città al sud della Bielorussia nella zona più contaminata) su iniziativa del Comitato "Arco vacanza", un organismo che opera nella vicina Lombardia.

"L'obiettivo - spiega al CdT Online - è permettere a questi bambini di poter vivere per un mese in un ambiente più salubre, cosicché, grazie alla loro permanenza in luoghi di montagna, laghi, fiumi e mare, possono ridurre il livello di radionucleidi presenti nel loro organismo".

In questo periodo, i giovanissimi bielorussi, accolti da famiglie del luogo, si recano a scuola con i loro compagni italofoni; compiono lavori manuali in laboratorio dando seguito a scambi di esperienze in mansioni tecnico-ricreative e a giochi in comune, scoprendo una cultura differente dalla loro, spesso occasione di amicizie che possono durare anni, e talvolta anche una vita.

Prossimi Articoli

Ai Bleus la Legione d'onore

Il prestigioso riconoscimento verrà conferito ai giocatori della Nazionale francese su ordine del presidente Emmanuel Macron

Foto del giorno

Gli scatti più belli della settimana scelti dalla redazione web

Non solo festa a Parigi, vandali evacuati dagli Champs-Elysées

La Polizia è intervenuta ieri sera agli Champs-Elysées per disperdere una trentina di persone che - approfittando dell'atmosfera festante - ha tentato di saccheggiare alcuni negozi

Edizione del 17 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top