logo

Schulz rinuncia al ministero degli Esteri

GERMANIA - L'obiettivo del presidente della SPD è di non mettere a rischio il voto della base del partito sulla Grosse Koalition

 
09
febbraio
2018
14:43
ats

BERLINO - Il leader dell'Spd, Martin Schulz, ha ufficializzato la sua rinuncia alla carica di ministro degli Esteri nel prossimo governo Merkel. In una dichiarazione scritta, Schulz ha spiegato il suo gesto sottolineando che va chiuso il dibattito sulle nomine per non mettere a rischio il voto della base del partito sulla Grosse Koalition.

 Dall'annuncio di due giorni fa di voler assumere la guida della diplomazia nel governo Merkel, Schulz è rimasto sotto attacco nel suo partito con i vertici dell'Spd che, nelle ultime ore, gli avrebbero dato un ultimatum.

Prossimi Articoli

“Una scuola libera dalle armi è una calamita per i cattivi”

Lo ha twittato Donald Trump dopo aver ritrattato l'armamento dei docenti: "Non ho mai detto di armare gli insegnanti, ma solo quelli esperti di armi con esperienza militare "

Corteo contro CasaPound a Torino: è guerriglia

Gruppi di manifestanti hanno divelto le recinzioni di un cantiere stradale vicino alla stazione ferroviaria di Porta Susa e hanno raccolto pietre scagliandole contro la polizia

La guerra in Siria, 400 morti nella Ghuta

Si appesantisce il bilancio dei civili uccisi nei bombardamenti governativi da domenica: una mattanza che ha colpito anche tanti bambini - Dure critiche dagli USA ad Assad

Edizione del 23 febbraio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top