logo

Francia: Tariq Ramadan rimane in carcere

 
22
febbraio
2018
23:06
ats

PARIGI - Tariq Ramadan, l'islamologo svizzero accusato di stupro, resta in carcere. Lo ha deciso oggi la corte d'appello di Parigi respingendo il suo ricorso contro la detenzione preventiva, ha resto noto l'agenzia AFP citando fonti giudiziarie vicine al dossier. Prima della decisione, è stato designato un esperto medico, che ha giudicato lo stato di salute dell'intellettuale musulmano compatibile con la detenzione. Arrestato il 2 febbraio, il 55enne afferma di essere "molto indebolito" a causa della sclerosi a placche e di un'altra malattia non precisata. L'islamologo è detenuto soprattutto per il rischio che possa fare "pressioni" sulle due donne che lo hanno denunciato (per fatti risalenti al 2009 e al 2012).

Prossimi Articoli

Jeans, moto e sneakers nel mirino dell'UE

Entrano in vigore oggi i dazi applicati sulle importazioni di prodotti statunitensi in Europa - Tra i marchi simbolo colpiti anche Levi's, Nike e Harley Davidson

Frontalieri disoccupati, pagherà chi dava lavoro

L'UE trova un accordo su un nuovo sistema di indennizzo - Per la Svizzera potrebbe essere un salasso

Migranti, 28 minori dell'Aquarius fuggono dal centro di Alicante

I giovani sono stati rapidamente rintracciati dalle forze di sicurezza e la maggior parte è stata riaccompagnata nella sede di accoglienza

Edizione del 23 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top