logo

Ordigno bellico inesploso, sfollate 23 mila persone a Fano

 
13
marzo
2018
21:37
ats

FANO (PESARO URBINO) - È in corso una massiccia operazione per evacuare circa 23 mila persone dal centro di Fano (Marche), dopo il ritrovamento stamani di un ordigno bellico risalente alla Seconda Guerra mondiale in un cantiere sul lungomare Sassonia. L'evacuazione immediata è dovuta al fatto che l'ordigno è stato innescato accidentalmente durante alcuni lavori. È quanto riferisce l'agenzia di stampa italiana ANSA, citando fonti qualificate. Sempre secondo quanto si è appreso, sarebbero stati mobilitati gli artificieri della Marina militare per neutralizzare l'ordigno.

Prossimi Articoli

È morto Paul Allen, co-fondatore di Microsoft

L'informatico è deceduto all'età di 65 anni in seguito a complicazioni per un linfoma non Hodgkin

Svolta dei sauditi sulla scomparsa di Kashoggi

Si starebbe per riconoscere che il giornalista è stato ucciso durante un interrogatorio finito male

Una tragedia il maltempo nel sud della Francia

La conta dei morti è andata avanti per tutto il giorno, un macabro balletto di cifre continuamente rivisto

Edizione del 16 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top