logo

L'ONU boccia la richiesta della Russia

La bozza di risoluzione proposta dalla Russia che "condannava l'aggressione contro la Siria da parte degli Stati Uniti" è stata rispedita al mittente

Keystone
 
14
aprile
2018
20:10
Red. Online

NEW YORK - Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha bocciato una bozza di risoluzione proposta dalla Russia che "condannava l'aggressione contro la Siria da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati, in violazione delle leggi internazionali e della Carta delle Nazioni Unite". Il testo ha ottenuto solo 3 voti a favore (Russia, Cina e Bolivia), 8 contrari e 4 astenuti. Non è stato necessario il veto di Usa, Gran Bretagna e Francia.

In precedenza l'ambasciatore russo alle Nazioni Unite, Vassily Nebenzia, aveva lanciato un duro attacco al Consiglio di sicurezza dell'Onu contro gli Stati Uniti, definendo i raid contro obiettivi in ​​Siria un'azione aggressiva di Washington e dei suoi alleati (Regno Unito e Francia). "Gli Usa stanno ulteriormente aggravando una situazione umanitaria già catastrofica", ha detto Nebenzia, che ha accusato Washington di destabilizzare con la sua "escalation" tutto il Medio Oriente.

Secondo il diplomatico russo, Trump e i suoi alleati ignorano la legge internazionale e questa azione "neocoloniale" richiama il comportamento degli "hooligans". "Questo è teppismo nelle relazioni internazionali, e non teppismo minore, dato che stiamo parlando di grandi potenze nucleari".

"Il Consiglio di sicurezza è stato completamente ignorato e la sua autorità è stata minata", ha tuonato ancora Nebenzia, annunciando che la sua delegazione sta proponendo una "breve" bozza di risoluzione per chiedere al Consiglio di sicurezza dell'Onu di condannare gli attacchi missilistici.

Prossimi Articoli

Paura ad Hollywood: ostaggi in un supermercato, uccisa una donna

Un giovane armato ha preso in ostaggio per diverse ore decine di persone - Una ragazza è stata uccisa da un colpo d'arma da fuoco

Israele aiuta la fuga di 800 "Caschi bianchi" siriani

Centinaia di membri della difesa civile siriana hanno potuto raggiungere la Giordania grazie all'aiuto dell'esercito israeliano

“Le condizioni di Marchionne sono peggiorate”

Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha comunicato che le condizioni di salute dell'italo-canadese sono "peggiorate in maniera significativa" - Oltre a FCA, anche Ferrari cambia presidente e CEO

Edizione del 22 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top