logo

Fondatore di Telegram: blocco in Russia è anticostituzionale

 
16
aprile
2018
16:07
ats

MOSCA - La decisione di bloccare Telegram in Russia è "anticostituzionale" e "indebolirà la sicurezza nazionale russa" poiché "una parte" dei dati personali dei russi passerà a WhatsApp e Facebook "controllati dagli Stati Uniti". Lo ha detto il fondatore di Telegram, Pavel Durov sul suo account VKontakte. Lo riporta Interfax.

Prossimi Articoli

È morto Paul Allen, co-fondatore di Microsoft

L'informatico è deceduto all'età di 65 anni in seguito a complicazioni per un linfoma non Hodgkin

Svolta dei sauditi sulla scomparsa di Kashoggi

Si starebbe per riconoscere che il giornalista è stato ucciso durante un interrogatorio finito male

Una tragedia il maltempo nel sud della Francia

La conta dei morti è andata avanti per tutto il giorno, un macabro balletto di cifre continuamente rivisto

Edizione del 16 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top