logo

Colombia: almeno 10 morti per una frana causata dalle piogge

Diverse case sepolte dai detriti nella città di Marquetalia nel dispartimento di Caldas - Continua la ricerca dei dispersi

via web
 
11
ottobre
2018
18:09
Keystone-ats

BOGOTÀ - In Colombia, almeno 10 persone sono morte oggi nella città di Marquetalia, dipartimento di Caldas, a causa di una frana provocata dalle piogge che ha sepolto diverse case. "Purtroppo abbiamo già dieci morti, continuiamo a sperare di trovare qualcuno vivo, perché ci sono alcuni dispersi", ha detto Luis Betancourt, sindaco della città. Il primo cittadino ha spiegato che la tempesta degli ultimi giorni, e in particolare il forte acquazzone di mercoledì sera, hanno causato una frana che si è riversata su diverse case nel quartiere Los Andes e non hanno concesso il tempo di fuggire ai residenti.

Il sindaco Betancourt ha riferito che tra le vittime ci sono almeno cinque bambini, due dei quali neonati. Le agenzie di soccorso hanno salvato 28 persone da circa sette case distrutte e continuano le loro ricerche con la speranza di trovare altri sopravvissuti.Colombia: almeno 10 morti per frana causata da piogge

BOGOTÀ - In Colombia, almeno 10 persone sono morte oggi nella città di Marquetalia, dipartimento di Caldas, a causa di una frana provocata dalle piogge che ha sepolto diverse case.

"Purtroppo abbiamo già dieci morti, continuiamo a sperare di trovare qualcuno vivo, perché ci sono alcuni dispersi", ha detto Luis Betancourt, sindaco della città. Il primo cittadino ha spiegato che la tempesta degli ultimi giorni, e in particolare il forte acquazzone di mercoledì sera, hanno causato una frana che si è riversata su diverse case nel quartiere Los Andes e non hanno concesso il tempo di fuggire ai residenti.

Il sindaco Betancourt ha riferito che tra le vittime ci sono almeno cinque bambini, due dei quali neonati. Le agenzie di soccorso hanno salvato 28 persone da circa sette case distrutte e continuano le loro ricerche con la speranza di trovare altri sopravvissuti.

Prossimi Articoli

L'ira di Mosca su Trump: “Sono intimidazioni inaccettabili”

La fine del trattato minacciata dal presidente americano potrebbe segnare l'avvio di una nuova guerra fredda e di una nuova corsa agli armamenti

Gorbaciov contro Trump: “È un errore uscire dal trattato”

L'ex presidente dell'Urss critica la decisione di ritirare gli Usa dall'intesa siglata nel 1987 con la Russia sui missili nucleari

Afghani votano e sfidano i talebani, è una carneficina

Quasi nove milioni di persone si sono messe in fila ai seggi per eleggere la Camera bassa del Parlamento

Edizione del 22 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top