logo

“Viviamo emozioni incredibili”

Michael Fora e Gregory Hofmann parlano dopo l'impresa della Svizzera: i giocatori di Ambrì e Lugano sono al settimo cielo

Keystone
 
19
maggio
2018
23:24
Fernando Lavezzo

SERVIZI DEL NOSTRO INVIATO FERNANDO LAVEZZO

COPANAGHEN -  "Sì, siamo in finale. È incredibile. Me ne sto rendendo conto pian piano, è successo tutto talmente in fretta che non ho ancora realizzato completamente. Ora dovrò trovare un modo per prendere sonno". Raramente abbiamo visto Michael Fora liberare così spontaneamente le sue emozioni: "È stata una serata fantastica, una partita bellissima. Abbiamo sofferto, ma proprio per questo l'euforia è ancora più grande. L'ultimo minuto, nella mia testa, è durato qualche anno. Ci siamo sacrificati fino alla fine e questo ha fatto la differenza. Adesso ci proveremo anche contro la Svezia. Le energie ci sono ancora, ve lo garantisco. Saranno le emozioni a spingerci. Il Canada ci ha messo sotto pressione, ma noi siamo rimasti sempre calmi. Contro gli scandinavi dovremo fare la stessa cosa".
Difendere su Connor McDavid e battere il Canada non sono cose che capitano tutti i giorni. Un'esperienza che un giorno il capitano dell'Ambrì Piotta potrà raccontare ai nipotini: "Sono stati sessanta minuti speciali. McDavid ha dimostrato anche stasera di essere un grande giocatore, sempre pronto a inventare qualcosa".
Gregory Hofmann, autore dell'importantissimo 2-1 poco dopo il pareggio canadese, è rimasto quasi senza voce: "È difficile paragonare quello che ho provo stasera rispetto alle gioie che ho vissuto con le mie squadre di club. La Nazionale è una cosa diversa, ma ovviamente sono emozioni fortissime. Ci abbiamo creduto sin dall'inizio del torneo. Lo abbiamo dimostrato contro la Finlandia e di nuovo con il Canada. Non è stato facile, abbiamo sofferto, ma Genoni ha fatto delle cose incredibili. Davanti a lui ci siamo sacrificati tutti e il power-play ha fatto la differenza in attacco. Siamo stati ricompensati per il duro lavoro. La mia rete ci ha dato tanta fiducia ed energia".
Un'energia che Greg giura di avere ancora in corpo: "Domani saremo prontissimi a una nuova dura battaglia. Quando vai in finale le forze le trovi sempre. Contano la fame, la grinta e i dettagli. Stasera in spogliatoio ci renderemo conto di quanto abbiamo fatto e domani mattina prepareremo al meglio la sfida con la Svezia. Prendere sonno? Non so, difficile. Ma anche se non dormirò lotterò fino all'ultimo come tutti i miei compagni. È incredibile quanto abbiamo lavorato in questo torneo. Siamo davvero un gruppo eccezionale, unito. È la nostra forza".

 

Edizione del 23 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top