logo

Stupri a Rimini: 9 anni e 8 mesi per tre minorenni

I ragazzi di Bologna sono accusati delle violenze sessuali della notte del 26 agosto

Immagine dal web
 
08
febbraio
2018
13:55
ats

BOLOGNA - Nove anni e otto mesi, in rito abbreviato. È questa la sentenza di condanna emessa dal Giudice dell'udienza preliminare (Gup) del Tribunale per i minorenni di Bologna per i tre giovani stranieri accusati delle violenze sessuali di Miramare di Rimini, la notte del 26 agosto.

I tre sono i complici di Guerlin Butungu, congolese 20enne considerato il capo del gruppo, già condannato a 16 anni. Il pubblico ministero aveva chiesto 12 anni.

La decisione del gup Luigi Martello è arrivata dopo meno di un'ora di camera di consiglio. I minori, due fratelli marocchini di 15 e 17 anni e un nigeriano di 16, sono stati ritenuti responsabili di tutti gli otto capi di imputazione che gli venivano contestati: tra questi, lo stupro a una turista polacca, le botte ad un connazionale, la seconda violenza sessuale ai danni di una prostituta trans peruviana e anche un'aggressione ad un'altra coppia, nei giorni precedenti. I giovani imputati non avrebbero avuto reazioni particolari alla lettura della sentenza, preparati dai difensori all'entità della pena e alla prospettiva di restare in carcere.

Prossimi Articoli

Reati fiscali, no al pacchetto di contromisure

Il Consiglio federale afferma di non possedere dati affidabili sulla portata della sottrazione d'imposta in Svizzera

Sistema elettorale grigionese: ricorso di nuovo respinto

Cassato dal Tribunale cantonale amministrativo l'incarto potrebbe ora passare nelle mani del Tribunale federale

Cassis ringiovanito e “capellone”

Il simpatico ritratto fa parte della campagna del Parlamento dei giovani per avvicinare le nuove generazioni alla politica

Edizione del 23 febbraio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top