logo

A Neuchâtel proteste contro l'austerità

Un migliaio di neocastellani sono scesi in piazza per manifestare contro la politica del Governo cantonale

 
10
marzo
2018
14:50
ats

NEUCHÂTEL - Un migliaio di neocastellani sono scesi in piazza oggi in segno di protesta contro la politica di austerità del Governo cantonale. Sindacati e partiti di sinistra hanno chiesto un cambiamento di rotta.

La manifestazione, posta sotto lo slogan "Per un cantone che crede nel futuro", si è svolta sotto una pioggia battente sulla piazza della stazione a Neuchâtel, dove hanno preso la parola vari rappresentanti delle istituzioni toccate dai tagli finanziari.

Il comitato promotore, che riunisce organizzazioni sindacali e partiti politici di sinistra, ha chiesto la soppressione del cosiddetto "freno all'indebitamento", all'origine delle misure di austerità, e ha reclamato nuove fonti di introiti. Consiglio di Stato e Gran Consiglio sono in particolare stati invitati a varare provvedimenti efficaci per contrastare la frode fiscale e rilanciare l'economia. Claude Grimm, segretaria del Sindacato svizzero dei servizi pubblici (SSP/VPOD) ha annunciato che tali rivendicazioni saranno oggetto di due mozioni popolari che verranno lanciate. "Ora bisogna agire", ha dichiarato Grimm, comunicando anche il lancio di una petizione per l'introduzione di un contributo di solidarietà percepito dalle persone con i redditi e i patrimoni più alti del cantone.

Il piano finanziario del programma di legislatura 2018-2021 prevede una quarantina di misure di risparmio. Il parlamento cantonale lo esaminerà in primavera con l'obiettivo di portare il cantone fuori dalle cifre rosse già nel 2020. Per il "comitato di crisi" che ha indetto la protesta, le misure di austerità andranno a colpire in particolare modo i ceti sociali più sfavoriti: sono in programma una riduzione dei sussidi ad anziani bisognosi e istituzioni, nonché un calo delle prestazioni a carico dello Stato.

Prossimi Articoli

Pena inasprita in appello per un pedofilo

Dieci di carcere per un 53.enne svizzero che è stato accusato di aver abusato nel corso di 20 anni di otto bambini

Gli svizzeri sono i più ricchi al mondo

Nel periodo 2017-2018 il patrimonio medio per adulto si attesta a 530.240 dollari (526.700 franchi)

Edizione del 19 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top