logo

Zurigo saluta il Ticino gourmand

La prima serata di S.Pellegrino Sapori Ticino 2018 ha inaugurato l’edizione dedicata alle cucine del mondo - Ma i primi piatti presentati sono naturalmente ticinesi

 
10
aprile
2018
17:58
Red. Online

ZURIGO - Il Widder Hotel a Zurigo ieri sera ha acceso i suoi fari rossi e blu, illuminando coi colori del Ticino il salone di gala, per la prima serata di S.Pellegrino Sapori Ticino 2018. La dodicesima edizione del festival enogastronomico, oggi punto di riferimento per i gourmand svizzeri e non solo, si è aperta con una cena che ha visto protagonisti tre grandi Chef ticinesi. A due passi dalla Bahnhoff Strasse, un centinaio di ospiti hanno gustato l'alta cucina in versione ticinese di Lorenzo Albrici (Locanda Orico, Bellinzona), Dario Ranza (Villa Principe Leopoldo, Lugano) ed Egidio Iadonisi (Swiss Diamond Hotel, Vico Morcote), accolti in cucina dal padrone di casa Tino Roberto Staub.

Tra i più rinomati ed eleganti alberghi della città, membro degli Swiss Deluxe Hotels, il Widder Hotel per una sera ha parlato italiano dando spazio ad un menu corale in cui il Ticino si è presentato al pubblico nella sua veste più golosa.

Il percorso gastronomico della serata è stato accompagnato dalla grande personalità enologica del poker di produttori Guido Brivio, Angelo Delea, Feliciano Gialdi e Claudio Tamborini. La loro etichetta Quattromani, oggi conosciuta e apprezzata anche ben oltre i confini cantonali, è stata solo una delle diverse che, piatto dopo piatto, hanno reso omaggio alle ricette degli Chef. Si è aperta nel migliore dei modi l'edizione numero 12 di S.Pellegrino Sapori Ticino, che fin dagli albori si fa promotore delle eccellenze ticinesi oltre Gottardo, puntando come sempre su uno degli aspetti culturali più conviviali e aggreganti: l'enogastronomia. Il prossimo appuntamento è previsto per l'11 aprile, quando altri grandi nomi della gastronomia ticinese arriveranno in forza a Berna.

Prossimi Articoli

Due militi gravemente feriti a Linden

Lunedì mattina un veicolo con a bordo 19 persone è uscito di strada capovolgendosi

Filmava bambine nude: pedofilo condannato

Due anni di reclusione per un 52.enne di Lucerna che usava una telecamera nascosta in una penna per riprendere le piccole mentre erano nella toilette

Cade con la bici a Soazza: è grave

Brutto incidente per una donna che circolava sulla strada cantonale in direzione di Roveredo - Sul posto è intervenuta la Rega

Edizione del 17 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top