logo

La cucina di casa nostra protagonista oltre Gottardo

Il festival enogastronomico S.Pellegrino Sapori Ticino porta tre serate uniche a Zurigo, Berna e Ginevra

 
19
aprile
2018
06:00
Carlotta Girola

BERNA - Anche quest'anno, ospite di 3 location d'eccezione tra i rinomati Swiss Deluxe Hotels, la kermesse enogastronomica ha portato in Svizzera interna le tante eccellenze del Ticino da mangiare e da bere, promuovendo non solo il bien vivre tipico del nostro cantone. Sono stati circa 300 gli ospiti che, dal Widder Hotel di Zurigo all'Hotel Schweizerhof di Berna, fino al Beau-Rivage di Ginevra, hanno gustato i piatti curati dagli chef del nostro territorio, capaci di regalare una ventata di "Sonnenstube" a tavola.

Fin dai suoi albori, infatti, S.Pellegrino Sapori Ticino ha voluto e vuole promuovere il nostro territorio come meta turistica, usando la lingua universale della gastronomia. Quella delle tre serate oltre Gottardo è ormai da anni un'esperienza a 360 gradi che riesce a unire l'estro e la professionalità degli chef alle importanti etichette ticinesi che sono il fiore all'occhiello dell'enologia locale. Un biglietto da visita unico che riesce a far innamorare, anche a distanza, del Canton Ticino. Moltissimi, infatti, sono stati gli ospiti presenti che operano nel mondo del turismo, della ristorazione, dell'imprenditoria e della cultura che, conquistati dall'alta cucina degli chef, saranno i prossimi ambasciatori della nostra cultura e del nostro territorio. L'emozione della tavola e della convivialità arriva dritta al cuore dei commensali: lo sanno bene gli enti turistici di Ascona-Locarno, Mendrisiotto e Basso Ceresio, Luganese che, insieme a Ticino Turismo, sono i promotori delle serate e che ogni anno scelgono il veicolo gustoso di S.Pellegrino Sapori Ticino per far conoscere tutto il meglio della nostra regione.

Lo scorso 9 aprile al Widder Hotel di Zurigo, ospiti dello chef Tino Roberto Staub, Dario Ranza, Lorenzo Albrici ed Egidio Iadonisi hanno cucinato abbinando i loro piatti ai vini di un poker di produttori ticinesi d'eccellenza: Guido Brivio, Angelo Delea, Feliciano Gialdi e Claudio Tamborini, oltre al loro vino corale Quattromani. La serata ha contato, tra gli altri, diversi ospiti eccellenti.
L'11 aprile il tour di S.Pellegrino Sapori Ticino ha fatto tappa all'Hotel Schweizerhof a Berna: nella cucina di Silvan Durrer sono sbarcate le delizie culinarie di Andrea Muggiano, Egidio Iadonisi, Mattias Rock e Mauro Grandi, accompagnate dai vini di Gaby Gianini della Tenuta Castello di Morcote, con etichette in bianco e rosso. Un centinaio i commensali intervenuti per una serata che ha fatto della cucina d'autore il suo tratto vincente.

La serata al Beau-Rivage a Ginevra, il 16 aprile, ha avuto come protagonisti Dominique Gauthier, executive chef della struttura alberghiera con il suo ristorante stellato, oltre ai ticinesi Dario Ranza, Domenico Ruberto, Andrea Bertarini e Frank Oerthle. Tutto il gusto del nostro cantone è andato in scena sulle tavole degli oltre cento partecipanti che, con l'abbinamento dei vini di Vinattieri Ticinesi, hanno potuto degustare delle vere e proprie eccellenze.

Articoli suggeriti

Quando i grandi chef fanno squadra

A Ginevra si chiude in bellezza la tripletta di cene di S.Pellegrino Sapori Ticino oltre Gottardo

Un poker di chef ticinesi conquista la Capitale

Secondo appuntamento per S.Pellegrino Sapori Ticino: a Berna un mix di ricette tra tradizioni locali e sapori del mondo

Zurigo saluta il Ticino gourmand

La prima serata di S.Pellegrino Sapori Ticino 2018 ha inaugurato l’edizione dedicata alle cucine del mondo - Ma i primi piatti presentati sono naturalmente ticinesi

Edizione del 23 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top