logo

Oltre 15 anni di detenzione per il serbo che uccise il nigeriano

 
22
giugno
2018
11:57
ats

LUCERNA - È stato condannato a 15 anni e un mese di detenzione il 39enne serbo che uccise un 23enne richiedente asilo nigeriano nel novembre 2011 a Emmenbrücke (LU). Un omicidio alquanto laborioso legato all'ambiente della droga. La pena è stata ridotta a causa della lunga durata del procedimento. Nella pena inflitta sono compresi anche i sei anni di detenzione preventiva ed espiazione anticipata. L'imputato dovrà inoltre assumersi le spese processuali. La tassa di giustizia del tribunale ammonta a 8000 franchi.

Prossimi Articoli

Si delinea la dinamica dell'incidente sulla A13

Lo scontro è stato provocato alle 15.40 da un 35.enne svizzero che ha perso il controllo della propria vettura invadendo la corsia opposta e scontrandosi con altri due veicoli

Ubriaco, vuole evitare un cervo e si ribalta fuori strada

L'incidente è avvenuto giovedì sera in Engadina - Indenne il conducente

I fallimenti in Ticino sono 386 dall'inizio dell'anno

Le aziende che non sono riuscite a far fronte ai pagamenti sono una in più rispetto allo stesso periodo del 2017 - In Svizzera si registra un lieve aumento dei casi

Edizione del 22 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top