logo

Oltre 15 anni di detenzione per il serbo che uccise il nigeriano

 
22
giugno
2018
11:57
ats

LUCERNA - È stato condannato a 15 anni e un mese di detenzione il 39enne serbo che uccise un 23enne richiedente asilo nigeriano nel novembre 2011 a Emmenbrücke (LU). Un omicidio alquanto laborioso legato all'ambiente della droga. La pena è stata ridotta a causa della lunga durata del procedimento. Nella pena inflitta sono compresi anche i sei anni di detenzione preventiva ed espiazione anticipata. L'imputato dovrà inoltre assumersi le spese processuali. La tassa di giustizia del tribunale ammonta a 8000 franchi.

Prossimi Articoli

Chiusura degli uffici postali, più potere a PostCom e alla popolazione

È quanto chiede la Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Nazionale che ha dato seguito a un'iniziativa del Giura - Pollice verso a due iniziative analoghe di Ticino e Vallese

Zurigo è da nababbi, ma anche Lugano non scherza

LO STUDIO - Il prezzo di un appartamento di proprietà nella Città sulla Limmat è raddoppiato in 10 anni - In Ticino le case più care in riva al Ceresio - Si spende poco in Vallemaggia e Leventina

Probabile secondo branco di lupi nei Grigioni

Si sarebbe formato nei pressi della località turistica di Flims

Edizione del 16 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top