logo

Gli archivi della stampa svizzera sono online

Il nuovo portale www.e-newspaperarchives.ch permette di consultare liberamente articoli di giornale in formato digitale dal Settecento fino ai giorni nostri

CdT
 
05
luglio
2018
13:10
Red. Online

BERNA - Più titoli, più interattività, migliori strumenti di ricerca: il portale di accesso agli archivi digitali della stampa svizzera amplia la sua offerta. Il nuovo portale www.e-newspaperarchives.ch permette di consultare liberamente gli archivi della stampa di tutta la Svizzera, dal Settecento ai giorni nostri. La Biblioteca nazionale svizzera (BN) porta avanti questo progetto con numerosi partner, tra cui editori della stampa svizzeri e biblioteche cantonali.

Rispetto a mezzo secolo fa, attualmente il portale comprende 87 titoli provenienti da quasi tutto il territorio svizzero. Una cartina interattiva mostra i giornali disponibili per ciascun Cantone. Finora sono state digitalizzate più di 3,5 milioni di pagine, ora pronte per essere consultate. Il numero è destinato ad aumentare molto rapidamente grazie ai progetti di digitalizzazione in corso riguardanti altri titoli.

È possibile consultare i giornali per singolo Cantone o per categoria, come ad esempio la stampa dei sindacati. La nuova funzione «sfogliare per data» permette invece di visualizzare contemporaneamente più titoli apparsi lo stesso giorno. Il nuovo portale offre anche funzioni partecipative. Gli utenti possono taggare gli articoli per argomento, permettendo così agli utenti successivi di effettuare ricerche facendo riferimento a tematiche già elaborate. Infine, tutti possono contribuire a sviluppare il portale apportando correzioni ai testi dei giornali scannerizzati tramite il sistema di riconoscimento ottico dei caratteri e inseriti in una sezione del portale.

Questa evoluzione riflette la strategia della BN, che con la digitalizzazione dei contenuti punta a mettere a disposizione quanto pubblicato in e sulla Svizzera. La BN ha il compito di collezionare, catalogare, conservare e valorizzare tutti i libri, i giornali e le riviste apparsi in Svizzera dal 1848 e tutte le pubblicazioni estere con un legame con la Svizzera o i suoi abitanti, sia stampate che, in parte, digitali.

Prossimi Articoli

Chiusura degli uffici postali, più potere a PostCom e alla popolazione

È quanto chiede la Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Nazionale che ha dato seguito a un'iniziativa del Giura - Pollice verso a due iniziative analoghe di Ticino e Vallese

Zurigo è da nababbi, ma anche Lugano non scherza

LO STUDIO - Il prezzo di un appartamento di proprietà nella Città sulla Limmat è raddoppiato in 10 anni - In Ticino le case più care in riva al Ceresio - Si spende poco in Vallemaggia e Leventina

Probabile secondo branco di lupi nei Grigioni

Si sarebbe formato nei pressi della località turistica di Flims

Edizione del 16 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top