logo

Un giovane lupo malato è stato abbattuto

Le autorità grigionesi sono dovute intervenire: l'animale soffriva di encefalite, aveva il muso gonfio, gli occhi spesso chiusi e non reagiva ai richiami

Keystone
 
12
luglio
2018
09:50
ats

COIRA - Le autorità grigionesi hanno dovuto abbattere un giovane lupo malato. L'animale soffriva di encefalite, ma la causa della malattia non è finora nota.

Il lupo, un maschio nato probabilmente l'anno scorso, è stato abbattuto il 3 luglio, si legge in un comunicato odierno dell'Ufficio per la caccia e la pesca. Sulla base dei sintomi si riteneva fosse affetto da cimurro o da un altro disturbo del sistema nervoso centrale.

Il predatore si muoveva infatti durante il giorno, un comportamento atipico. Era apatico, non mostrava alcun timore e non reagiva ai richiami. Inoltre, il muso era gonfio e gli occhi spesso chiusi, sintomo di elevata sensibilità alla luce.

I test, condotti dal Centro di medicina veterinaria dei pesci e degli animali selvatici FIWI dell'Università di Berna, non hanno però riscontrato la presenza del virus del cimurro. L'animale presentava in compenso un'encefalite chiaramente riscontrabile. È stata inoltre accertata un'infestazione da dirofilaria: è la prima volta che un tale risultato viene riscontrato su un lupo in Svizzera. Presente anche un'elevata infestazione da parassiti.

Questo caso - viene evidenziato nella nota - mostra l'importanza di annunciare agli organi di vigilanza la presenza di animali che manifestano un comportamento anomalo.

Prossimi Articoli

L'ultima volta di "Le Matin"

Il popolare quotidiano romando ha pubblicato il suo ultimo numero su carta - La prima pagina, invece dei soliti sgargianti colori, si presenta in bianco e nero sotto forma di necrologio

Ubriaco, vuole evitare un cervo e si ribalta fuori strada

L'incidente è avvenuto giovedì sera in Engadina - Indenne il conducente

I fallimenti in Ticino sono 386 dall'inizio dell'anno

Le aziende che non sono riuscite a far fronte ai pagamenti sono una in più rispetto allo stesso periodo del 2017 - In Svizzera si registra un lieve aumento dei casi

Edizione del 23 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top