logo

Viabilità più fluida, misure in consultazione

Le modifiche dell'ordinanza sulla circolazione stradale proposte dal Consiglio federale saranno in pubblicazione fino al 25 gennaio prossimo

Maffi
 
10
ottobre
2018
18:03
Red. Online

BERNA - Diverse le novità proposte dal Consiglio federale per rendere la circolazione stradale più scorrevole e sicura. Fra queste, per esempio, la possibilità di superare a destra in autostrada e l'obbligo di creare un corridoio di emergenza; l'aumento da 80 a 100 km/h del limite di velocità su autostrade e semiautostrade per veicoli leggeri con rimorchio nonché la possibilità per i ciclisti di svoltare a destra a semaforo rosso in presenza di apposita segnaletica. Le misure, oggetto di modifiche dell'ordinanza in materia, saranno in consultazione da oggi fino al 25 gennaio 2019.

L'Esecutivo federale intende aggiornare diverse norme del codice della strada per incrementare la sicurezza stradale e migliorare la viabilità, dando inoltre attuazione alle richieste formulate dal Parlamento con interventi specifici in materia.

Di seguito le modifiche oggetto di consultazione.

Superamento a destra autorizzato: non s'intende il sorpasso a destra con manovre di uscita e di rientro, bensì unicamente il diritto di superare a destra, con la dovuta attenzione, un veicolo che circola più lentamente sulla corsia di sorpasso. Questa novità permetterà di sfruttare meglio lo spazio stradale riducendo di conseguenza i cambi di corsia, a vantaggio della sicurezza.

Corridoio di emergenza obbligatorio: in caso di incidenti autostradali, spesso i mezzi di soccorso hanno difficoltà a farsi strada fra i veicoli incolonnati per raggiungere il luogo del sinistro. Per questo motivo si vuole sancire per legge l'obbligo di formare un corridoio di emergenza su autostrade e semiautostrade ad almeno due corsie: le auto che circolano a passo d'uomo, prima di giungere all'arresto completo, devono creare un varco tra la corsia sinistra più esterna e quella adiacente a destra per consentire il passaggio di soccorsi, polizia e pompieri.

Immissione a cerniera sancita per legge: questa disposizione riguarda la viabilità prima di una chiusura di corsia, per esempio per la presenza di un cantiere. La proposta di fissare in un'ordinanza il cosiddetto principio dell'immissione a cerniera punta a sfruttare meglio l'area stradale e fluidificare la circolazione.

Nuovo limite di velocità per veicoli leggeri con rimorchio: in futuro questi mezzi, come per esempio le roulotte o le vetture private con rimorchio per cavalli, potranno viaggiare in autostrada a 100 km/h invece degli odierni 80. A tal fine continueranno a far fede i dati riportati nella licenza di circolazione del veicolo trainante, in particolare per quanto riguarda il peso del rimorchio.

Bevande alcoliche nelle aree di servizio: il Consiglio federale adegua l'ordinanza sulle strade nazionali dando seguito alla decisione dello scorso anno di Consiglio nazionale e Consiglio degli Stati di abrogare il divieto di vendita e mescita di alcol nelle aree di servizio lungo le strade nazionali. La modifica non riguarda tuttavia le aree di sosta, nelle quali continuerà a vigere il divieto in parola. Viene inoltre abolito l'obbligo da parte dei Cantoni di attrezzare le aree di servizio con cabine telefoniche pubbliche.

Svolta a destra a semaforo rosso consentita ai ciclisti: la norma, da diversi anni applicata in via sperimentale con esito positivo a Basilea, sarà inserita nel codice stradale. In futuro i ciclisti potranno, in presenza di apposita segnaletica, svoltare a destra anche con semaforo rosso.

In bici sul marciapiede: i bambini in età scolare (scuola primaria) potranno, con la dovuta cautela, circolare in bici sul marciapiede. La proposta del Consiglio federale mira ad accrescere la sicurezza degli utenti stradali meno esperti.

Parcheggi per veicoli elettrici e pagamento della sosta: per promuovere la mobilità elettrica, si vuole inserire nell'ordinanza sulla segnaletica un simbolo indicante i parcheggi per i veicoli elettrici. Inoltre il campo di applicazione del segnale «Parcheggio contro pagamento» è esteso a tutti i veicoli, consentendo così ai Comuni e ai Cantoni che lo desiderano di introdurre la sosta a pagamento anche per i motoveicoli.

Il progetto in consultazione propone anche l'abrogazione di disposizioni ormai superflue in quanto obsolete, come per esempio quelle riguardanti i veicoli a trazione animale e i carri a mano, praticamente scomparsi dalla circolazione stradale.

Edizione del 22 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top