logo

Confermata condanna per commenti su Facebook, ma non per "like"

 
19
ottobre
2018
23:30
ats

ZURIGO - Il Tribunale superiore zurighese ha confermato in appello la pena pecuniaria con la condizionale inflitta l'anno scorso a un uomo che aveva postato commenti diffamatori contro l'animalista turgoviese Erwin Kessler. Non ha però giudicato punibile un "mi piace" da lui cliccato sotto un altrui contributo in cui si ricordava una condanna di Kessler per discriminazione razziale.

L'imputato, un 47enne degli ambienti vegani, era stato condannato in prima istanza a fine maggio 2017 dal Tribunale distrettuale di Zurigo per ripetuta diffamazione ad una pena pecuniaria di 4000 franchi sospesa con la condizionale.

Prossimi Articoli

L'ombra del boicottaggio su diversi istituti finanziari elvetici

La COMCO ha aperto un'inchiesta nei confronti di Aduno Holding, Credit Suisse, PostFinance, Swisscard e UBS - Avrebbero favorito la soluzione TWINT "bloccando" Apple Pay e Samsung Pay

L'IVA sulla Billag sarà rimborsata

Così ha deciso il tribunale federale in una sentenza dello scorso 2 novembre - L'ammontare del risarcimento non è ancora stabilito con esattezza ma varierà fra i 50 e i 70 franchi

Sgominata una banda di spacciatori canapa

Una grossa operazione di polizia ha portato in carcere due uomini accusati di un ampio traffico tra Germania e Svizzera

Edizione del 16 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top