logo

Il pirata del San Gottardo è dietro le sbarre

Il tedesco che sorpassò dieci veicoli nella galleria autostradale è stato tradotto in carcere questa mattina

Archivio CdT
 
16
ottobre
2018
12:27
ats

STOCCARDA - Quattro anni dopo l'arresto in Ticino, il pirata della strada tedesco che si era reso protagonista di una lunga serie di infrazioni sull'autostrada A2 e aveva sorpassato dieci veicoli nella galleria del San Gottardo, è ora in prigione.

Stamattina è stato prelevato dalla polizia al suo domicilio, ha annunciato la procura di Stoccarda. L'uomo avrebbe già dovuto presentarsi in carcere in giugno, ma si era dichiarato "inabile alla carcerazione" ("haftunfähig") perché malato. Gli era stato intimato più volte di sottoporsi all'esame di un esperto, ma senza esito. La polizia tedesca ha quindi deciso di intervenire.

L'uomo era stato arrestato il 14 luglio 2014 poco prima del tunnel del Monte Ceneri e gli era stata confiscata l'auto. Il giudice delle Assise criminali di Lugano Mauro Ermani lo aveva condannato in contumacia il 20 febbraio 2017 a 30 mesi di detenzione, di cui dodici da scontare (vedi suggeriti). In primavera la Corte d'appello regionale di Stoccarda (Oberlandesgericht) ha stabilito che il 44enne deve scontare in Germania la pena pronunciata in Svizzera, come richiesto dall'Ufficio federale di polizia.

Articoli suggeriti

Pirata della strada tedesco in prigione, anzi no

Arriva la smentita dell'incarcerazione dell'uomo che sfrecciò a 200 km/h sull'A2 e superò dieci veicoli nella galleria del San Gottardo

Un anno di carcere per il pirata della strada tedesco

Lo ha deciso il Tribunale d'appello del Baden-Württemberg, ma il provvedimento gli deve ancora essere notificato dalla Procura di Stoccarda

Edizione del 16 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top