logo

Il Ticino 136 volte al cinema

È stata presentata oggi a Bellinzona una nuova banca dati nella quale sono catalogati i 136 film che, dal 1915 a oggi, sono stati ambientati nel nostro cantone

Ti.ch
 
12
marzo
2018
12:47
Red. Online

BELLINZONA - Il Ticino è finito sul grande schermo per ben 136 volte nel corso dell'ultimo secolo. Come dimenticare, ad esempio, il celebre salto con l'elastico di James Bond dalla diga della Verzasca? 

Per valorizzare questo particolare aspetto, la Cancelleria dello Stato ha presentato oggi a Bellinzona una nuova banca dati nella quale sono catalogati i 136 film che, dal 1915 a oggi, sono stati ambientati nel nostro cantone. Le schede che presentano ogni lungometraggio possono essere consultate collegandosi al seguente indirizzo web: www.ti.ch/filminticino.

La banca dati è stata realizzata durante il 2017 nell'ambito di "OltreconfiniTi", la piattaforma dedicata all'emigrazione ticinese, in collaborazione con il Dipartimento delle finanze e dell'economia, Ticino Turismo, la Ticino Film Commission e l'USI. La conferenza stampa - a cui hanno partecipato il consigliere di Stato Christian Vitta, il direttore di Ticino Turismo Elia Frapolli, il coordinatore di OltreconfiniTi Mattia Bertoldi, il presidente della Ticino Film Commission Nicola Pini e Marco Cucco, docente dell'USI - ha inoltre permesso di fare il punto sulle prospettive legate al crescente «cineturismo» che interessa il nostro Cantone. 

C'è bisogno del vostro aiuto

La banca dati, inoltre, continuerà ad essere affinata grazie anche all'aiuto degli utenti. "Ci piacerebbe aggiungere titoli che ci sono sfuggiti e affinare ogni scheda" ha infatti spiegato Mattia Bertoldi, coordinatore di OltreconfiniTi. "Per esempio, sarebbe utile evidenziare per ogni scena quali siano località del nostro Cantone che sono state inquadrate, o raccogliere le testimonianze di chi ha partecipato a un set, come comparsa o aiutando a livello pratico". Insomma, appassionati di cinema, fatevi avanti. 

Prossimi Articoli

Lista PPD, gli ex presidenti esclusi non ci stanno

Giovanni Jelmini: “Sorpreso, ma la scelta definitiva spetta ad altri” - Fabio Bacchetta-Cattori: “Quello della Commissione cerca è un preavviso”

Operai dell'edilizia in piazza a Bellinzona

La manifestazione organizzata da OCST e UNIA ha incanalato il dissenso per il rinnovo del contratto nazionale mantello - LE FOTO

Furti sulle imbarcazioni, tempi difficili per i motori fuoribordo

La Polizia cantonale: gli autori provengono prevalentemente dall'Europa dell'Est o dall'area dei Balcani - Due gli arresti con la refurtiva ancora nel veicolo

Edizione del 16 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top