logo

L'UDC lancia il referendum contro la "Scuola che verrà"

Marchesi durante il Comitato cantonale riunito a Rivera: «Fermiamo un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani»

fotogonnella
 
13
marzo
2018
22:52

RIVERA - L'UDC non ci sta, e all'indomani dell'ampio appoggio parlamentare, lancia il referendum contro l'avvio della sperimentazione de «La scuola che verrà». Riunito questa sera a Rivera, il Comitato cantonale democentrista, all'unanimità ha deciso di bloccare il credito da 6,7 milioni di franchi necessario per avviare la fase pilota il prossimo settembre. Durante i lavori il presidente Piero Marchesi ha rimarcato che "dobbiamo fermare un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani».

L'ARTICOLO INTEGRALE SUL CORRIERE 

Prossimi Articoli

Tutti “armati” di pazienza al San Gottardo

Undici chilometri di code al portale nord della galleria autostradale - Disagi alla circolazione anche al portale sud e nel Sottoceneri, così come alle linea ferroviaria

Ecco dove saranno i radar la prossima settimana

La consueta lista delle località in cui si terranno i controlli della velocità mobili tra il 23 e il 29 luglio

Più di 8'000 persone in assistenza

Nel mese di marzo in Ticino c'è stato un nuovo aumento delle richieste d'aiuto – Rispetto a febbraio, si è registrata una crescita del 2,1%

Edizione del 22 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top