logo

L'UDC lancia il referendum contro la "Scuola che verrà"

Marchesi durante il Comitato cantonale riunito a Rivera: «Fermiamo un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani»

fotogonnella
 
13
marzo
2018
22:52

RIVERA - L'UDC non ci sta, e all'indomani dell'ampio appoggio parlamentare, lancia il referendum contro l'avvio della sperimentazione de «La scuola che verrà». Riunito questa sera a Rivera, il Comitato cantonale democentrista, all'unanimità ha deciso di bloccare il credito da 6,7 milioni di franchi necessario per avviare la fase pilota il prossimo settembre. Durante i lavori il presidente Piero Marchesi ha rimarcato che "dobbiamo fermare un progetto ideologico, dannoso per l'educazione e la crescita dei giovani».

L'ARTICOLO INTEGRALE SUL CORRIERE 

Prossimi Articoli

Lista PPD, c’è aria di ribaltone

Oggi la Commissione cerca tornerà a riunirsi dopo le rimostranze e le polemiche – A qualcuno trema già la cadrega da candidato?

PS-MPS, le mail della discordia

Rimborsi del Governo: il botta e risposta tra Matteo Pronzini e Igor Righini

Trasporti pubblici, finanziamenti per il nodo di interscambio a Paradiso

Il Consiglio di Stato propone lo stanziamento di un credito di 986'000 franchi e di effettuare una spesa di 1'700'000

Edizione del 18 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top