logo

Il foreign fighter di Locarno andrà a processo

L'accusa nei confronti dell'ex-sergente dell'esercito svizzero riguarda in particolare l'articolo 94 del codice penale militare per "indebolimento della forza difensiva del Paese"

web
 
23
maggio
2018
13:57
Red. Online

LOCARNO - Il foreign fighter di Locarno è stato rinviato a giudizio dinnanzi alla giustizia militare. L'accusa nei confronti dell'ex-sergente dell'esercito svizzero riguarda in particolare l'articolo 94 del codice penale militare per "indebolimento della forza difensiva del Paese (Servizio straniero)". L'inchiesta era stata chiusa nell'aprile del 2017. La notizia è stata anticipata dal Blick. 

Il 35.enne cresciuto nel nostro cantone, di origini cristiano-siriache, era stato fermato nel marzo del 2015 su un treno a Basilea in direzione del Ticino. L'uomo era partito per la Siria nel 2012 per documentare la situazione della comunità cristiana nel Paese in guerra e, solo in un secondo momento, è passato all'azione tramite una milizia cristiana contro l'ISIS. 

Prossimi Articoli

In 66 ancora senza la tassa

RIFIUTI - Ad un anno dal sì popolare, oltre la metà dei Comuni non ha introdotto il prelievo

Edizione del 23 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top