logo

Limitare le emissioni di polveri fini in Ticino

Ecco le raccomandazioni preventive del Dipartimento del territorio: dalla riduzione delle temperature in casa alla scelta dei mezzi di trasporto pubblici - VOTA IL SONDAGGIO

DT
 
17
ottobre
2018
10:23
Red. Online

BELLINZONA - Tutti i cittadini ticinesi sono chiamati a limitare le emissioni di polveri fini, le PM10, che in questo periodo dell'anno tornano a farsi insidiose. Lo chiede il Dipartimento del territorio, che propone all'attenzione della collettività una serie di provvedimenti.

Anzitutto, si legge in una nota, occorre ridurre le temperature in casa (mantenendo circa 18 gradi nelle stanze da letto e tra 19 gradi e 21 nelle altre stanze), a maggior ragione laddove gli impianti di riscaldamento sono alimentati con combustibili fossili. Per quanto riguarda gli impianti a legna, di fondamentale importanza è ritenuto l'uso di legna secca, così come una gestione corretta del focolare, utilizzando il metodo dell'accensione dall'alto.

Durante i periodi con elevate concentrazioni di PM10, i gestori d'impianti di riscaldamento di legna secondari (stufe e caminetti) possono contribuire a migliorare la qualità dell'aria rinunciando al loro utilizzo o perlomeno limitando l'uso di combustibile.

In relazione agli spostamenti, l'autorità competente ricorda l'importanza di utilizzare i mezzi pubblici in alternativa al veicolo privato. L'automobile, conclude il Territorio, è talvolta sostituibile con spostamenti a piedi o in bicicletta. Se è necessario utilizzare il mezzo privato, si può anche scegliere di condividere i viaggi. Infine, uno stile di guida moderato, aiuta a ridurre le particelle prodotte dall'abrasione dei freni, così come il sollevamento della polvere dalla carreggiata. 

ECCO COME AGGIORNARSI SULLO STATO DELL'ARIA

"airCHeck", l'applicazione gratuita per smatphone che permette la consultazione in tempo reale dei principali inquinanti atmosferici in ogni punto del territorio svizzero

La pagina www.ti.ch/oasi permette di accedere direttamente ai dati sulla qualità dell'aria, come pure al bollettino sull'inquinamento atmosferico con i grafici delle concentrazioni di PM10 registrate negli ultimi giorni. Le pagine www.ti.ch/aria (a livello ticinese) e www.polveri-sottili.ch (a livello svizzero) approfondiscono il tema dello smog invernale

I collegamenti radiofonici riprendono da gennaio, ogni lunedì sulla Rete 1 (verso le 12.55).

 

 

 

 

Sei disposto ad adottare misure per limitare le polveri fini a partire dalla riduzione delle temperature in casa?

71 %
No
27 %
Non so
2 %
Il sondaggio � stato chiuso il 18/10/2018
Prossimi Articoli

No a “Ticino Laico”, sì a “Grazie Cardiocentro!”

Lo ha reso noto la Cancelleria dello Stato: i risultati sul Foglio ufficiale di domani

Scoprire l'impatto economico della cultura in Ticino

Studio avviato dal DFE e dal DECS: i risultati sono attesi nel primo semestre del 2020

Sorpresa, nella bucalettere due materiali di voto

Dopo il trasloco un elettore si è visto recapitare la carta di legittimazione sia da Bellinzona sia da Lugano

Edizione del 16 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top