logo

Restituiti i salvagenti rapiti

IL CASO - Dopo la razzia di martedì a Locarno c'è chi si ravvede e riporta i gonfiabili sottratti in anticipo da piazza Grande

Zocchetti
L'installazione artistica ai tempi d'oro, nelle prime ore della sua presenza in piazza Grande.
 
13
aprile
2018
04:00
b.g.l.

LOCARNO - Dopo la caduta d'immagine di martedì - quando una vera folla di razziatori ha messo fine anzitempo all'installazione Apolide di Oppy De Bernardo in piazza Grande a Locarno - sulle rive del Verbano è tornata un po' di educazione. Poca, certo, ma vale la pena di segnalarla. In quattro o cinque, infatti, nelle scorse ore si sono presentati alla Cancelleria comunale, dicendo di non sapere del termine che era stato fissato dall'artista e di aver seguito l'esempio della massa. Una volta saputo quanto accaduto, si sono ravveduti e hanno deciso di restituire il maltolto. Destinatari dei gonfiabili - fra i quali, detto per inciso, non vi è nessuno degli ormai famosi fenicotteri rosa - saranno finalmente i bambini, come auspicato fin dall'inizio da De Bernardo.

Articoli suggeriti

Compravendita di fenicotteri sul web

Dopo la razzia compiuta in Piazza Grande a Locarno, ieri in serata sono comparsi annunci riguardanti i gonfiabili dell'artista Oppy De Bernardo

“Cerco fenicottero rosa e lo pago”

L'annuncio è comparso oggi pomeriggio sul web, dopo che i gonfiabili di Piazza Grande a Locarno sono stati presi d'assalto

Sciacalli sui fenicotteri, vince la maleducazione

Presa d'assalto già questa mattina l'installazione di Oppy De Bernardo a Locarno, nonostante l'invito a farlo fosse per dopo mezzanotte

Edizione del 20 maggio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top