logo

Ciclopiste luganesi tra presente e futuro

Cosa è stato fatto, cosa si sta facendo e cosa si farà a breve per meglio connettere i circa cento chilometri di strade dedicate alla due ruote

Reguzzi
Un ponte della ciclovia fra Tesserete e Canobbio, inaugurata nel 2017.
 
11
luglio
2018
05:00
StF

LUGANO - È un periodo in cui le notizie relative alle ciclopiste nel Luganese si susseguono. Solo negli ultimi giorni è stata posata una passerella ciclopedonale sul Vedeggio ad Agno, e giusto ieri Canobbio ha pubblicato il progetto per il prolungamento della ciclopista Tesserete-Canobbio dalla zona Ganna a dopo il paese. Queste opere (e altre) sono state rese possibili grazie a un credito quadro da 15,5 milioni di franchi votato in Gran Consiglio nel 2013 e atto a finanziare la prima di tre tappe per completare la rete ciclabile che si estende(rà) per circa 100 chilometri nella regione. Gli investimenti stimati per completare il progetto sono pari a circa 35 milioni e fra qualche mese dovrebbe essere pubblicato il messaggio per un nuovo credito quadro per la seconda tappa, con la prima quasi conclusa.

Con il responsabile del settore della mobilità ciclopedonale del Dipartimento del territorio (DT) Gabrio Baldi in edicola abbiamo fatto il punto della situazione.

Prossimi Articoli

Viale Castagnola riavrà i suoi totem

LUGANO - Due delle tre antiche colonne pubblicitarie torneranno al loro posto quando i nuovi alberi saranno un po' più cresciuti: adesso stonerebbero - Una è invece troppo danneggiata

Edizione del 20 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top