logo

Urto tra TiLo: tra le cause i segnali ignorati

Stilato il rapporto sulla collisione di due convogli alla stazione di Chiasso nell'aprile del 2017

rapporto SiSi
 
10
luglio
2018
06:00
Red. Chiasso

CHIASSO - Non erano ancora le 6 quando il 29 aprile 2017 due treni Flirt di TiLo sono entrati in collisione alla stazione di Chiasso. I convogli, insieme, avrebbero dovuto comporre il treno delle 5.57. Quella mattina, a causa dell'arrivo in ritardo di un terzo treno, uno dei due Flirt ha però dovuto essere spostato con qualche minuto di ritardo. «Per guadagnare tempo – si legge sul rapporto in merito all'incidente redatto dal Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza – il capomovimento ha disposto l'itinerario di manovra» affinché i due convogli potessero essere accoppiati non appena il secondo fosse arrivato sul binario 64». Per agganciarsi a tale treno il macchinista del primo Flirt ha quindi pensato «di potersi dirigere direttamente al binario 64. Diversamente da quanto si attendeva l'altro TiLo non si trovava ancora lì, quindi si è fermato». La testa del suo treno impegnava però uno scambio sull'itinerario dell'altro TiLo. Il capomovimento gli ha allora fatto notare che avrebbe dovuto far retrocedere il suo Flirt, manovra però non eseguita. Malgrado l'azionamento della frenatura rapida, il macchinista del secondo treno non ha potuto evitare l'impatto e ha urtato lateralmente il convoglio. Nella sua manovra il macchinista del primo treno non ha notato due segnali bassi, si precisa.

Edizione del 20 luglio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top