logo

Uscite di Pantani sui migranti: il Municipio è “rincresciuto”

Pretesa dal PPD dopo le affermazioni della vicesindaca sul domenicale, la presa di posizione dell'Esecutivo di Chiasso è arrivata

Maffi
Immagine d'archivio
 
04
ottobre
2018
05:30
Red. Chiasso

CHIASSO - Pretesa dal PPD dopo le affermazioni della vicesindaca Roberta Pantani sul Mattino della domenica, la presa di posizione del Municipio di Chiasso è arrivata. Negli scorsi giorni, ricordiamo, sulle colonne del domenicale, Pantani aveva attaccato don Gianfranco Feliciani, reo di dimostrare un'eccessiva vicinanza agli immigrati, «tanto da utilizzare per la funzione di chierichetti bambini provenienti da altre culture, migranti pure loro».

«Il Municipio è convinto di quanto sia fondamentale che i rappresentanti delle istituzioni si impegnino, oggi più che mai, a evitare inutili polemiche. Le istituzioni e i loro rappresentanti non dismettono il proprio ruolo in alcun momento: loro compito è rispettare le leggi fondamentali del Paese e quelle convinzioni che proteggano le fasce più indifese dalla strumentalizzazione», scrive il Municipio prima di esprimere «rincrescimento per l'accaduto».

Le parole dell'Esecutivo, seppur attese, non soddisfano però il PPD chiassese e in particolare Giorgio Fonio, che in più occasioni negli scorsi giorni ha evidenziato l'infelicità dell'uscita di Pantani: «È positivo che il Municipio abbia ritenuto necessario esprimersi sulla questione - esordisce Fonio -, peccato però che nel comunicato non vi sia una parola di solidarietà nei confronti della famiglia dei chierichetti coinvolti nella vicenda, che l'Esecutivo non prenda le distanze da Pantani e che non si accenni alla nostra richiesta di valutare l'idoneità della vicesindaca come responsabile del dicastero Socialità».

Articoli suggeriti

Pantani accusata di fare una crociata a sfondo xenofobo

All'Esecutivo di Chiasso viene chiesto di prendere le distanze dalla municipale e di valutare se questa "sia ancora la persona adatta per dirigere il dicastero Socialità"

Edizione del 16 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top